Gestisci le tue E-mail

Non sei ancora in regola con la PEC? Acquistala QUI

Primo Piano

PEC.
Wineuropa offre il servizio di posta elettronica certificata per aziende e liberi professionisti .. "continua"

Pellet Sfuso.
Vendita di pellet legno sfuso, certificato italiano e consegna a domicilio.

Agenzia vacanze Monte Amiata.
Appartamenti, case e chalet in affitto per vacanze nel Monte Amiata in Toscana…"continua"

Impianti di fine linea.
Pallettizzatori di fine linea automatizzati…"continua"

Agenzia web Arezzo.
Realizzazione siti internet ad Arezzo. Agenzia web a Sansepolcro di Arezzo…"continua"

news

Google Chrome blocchera' i download di contenuti sospetti

Il browser di Big G mette nel mirino i contenuti misti, ossia composti da risorse caricate con protocolli https e altre con http. Saranno segnalati come non sicuri

Google Chrome inizierà a bloccare i download dei cosiddetti "contenuti misti" allo scopo di aumentare la protezione degli utenti. Sono definiti misti quei contenuti che mischiano risorse caricate da una pagina web caricata tramite il protocollo protetto https con altre da con protocollo http. Parliamo di file eseguibili, immagini, video embeddati, lettori di slide o script.

I contenuti non sicuri potrebbero essere sfruttati per veicolare dei malware, sfruttando la garanzia del protocollo https. Pertanto, a partire dal rilascio della versione 83 da giugno, Google Chrome ha iniziato un percorso che porterà al blocco automatico di tutti i contenuti misti entro ottobre 2020. L'obiettivo del browser è arrivare a bloccare i download misti di tutti i tipi di file potenzialmente dannosi con la versione Chrome 86.

Le pagine https che ospiteranno contenuti misti inizieranno a mostrare l'etichetta "non sicuro" a sinistra della barra degli url. Web master e gli sviluppatori di applicazioni web dovranno sempre controllare che tutte le risorse presenti nella pagina siano veicolate tramite protocollo https. Google implementerà questo blocco per i browser desktop per Windows, macOS, Chrome e Linux mentre per i browser mobile bisognerà attendere la versione 83.

Tratto da www.wired.it
di Gabriele Porro

Altre notizie

Newsletter Wineuropa

Sicurezza & Comunicazione - (06/02/2020)

WhatsApp, grave falla di sicurezza presente sulla versione desktop: come proteggersi

Facebook ha diramato un avvertimento per una falla di sicurezza presente in WhatsApp Desktop che può consentire ad un attaccante di sfruttare la tecnica di cross-site scripting per accedere ai file presenti sui sistemi desktop/notebook Mac o Windows usando un messaggio appositamente costruito. L'attaccante potrebbe, in questo modo, riuscire a ...continua...

Newsletter Wineuropa

Sicurezza & Comunicazione - (16/01/2020)

Gli attacchi cyber fanno piu' paura del cambiamento climatico alle aziende

In cima ai rischi più temuti dalle aziende a livello globale ci sono le minacce informatiche. È quando emerge dalla nona edizione dell'Allianz Risk Barometer 2020, che indaga i principali elementi che le aziende considerano oggi come fattori di rischio per il loro business. Il nuovo sondaggio condotto da Allianz ...continua...

Newsletter Wineuropa

Sicurezza & Comunicazione - (12/12/2019)

Google Chrome ti avvisa se nome utente e password sono stati rubati

Con gli ultimi aggiornamenti Google Chrome inserisce nuove funzionalità per rendere la navigazione più sicura per i suoi utenti. Innanzitutto, ogni volta che accedono a un sito inserendo delle credenziali, Chrome li avviserà , se nome utente e password sono stati compromessi in una violazione dei dati. A questo punto ...continua...

Newsletter Wineuropa

Sicurezza & Comunicazione - (21/11/2019)

Oltre 200mila persone in coda per entrare nel social network anti-fake new

Wt:Social, il social network incentrato sulle notizie verificate creato dal co-creatore di Wikipedia Jimmy Wales, ha raggiunto e superato i 230mila utenti registrati che aspettano in coda per accedere alla piattaforma. Il sito si ispira a WikiTribune che, dal 2017, permette ai giornalisti e volontari di pubblicare notizie neutrali e ...continua...

Newsletter Wineuropa

Sicurezza & Comunicazione - (14/11/2019)

Eset: e' iniziata una nuova era per la cyber security. Prepariamoci alla guerra fra stati

Bratislava, 1987. Il regime comunista controlla la Cecoslovacchia quando tre amici, nella più classica delle storie di start up tipiche della Silicon Valley, con un enorme talento per l'informatica "scoprono" uno dei primissimi virus informatici e decidono di creare uno strumento per combatterlo. Peter Paško, Miroslav Trnka e Rudolf Hrubý ...continua...