I MIGLIORI STORE ON LINE

Gestisci le tue E-mail

Non sei ancora in regola con la PEC? Acquistala QUI

Primo Piano

PEC.
Wineuropa offre il servizio di posta elettronica certificata per aziende e liberi professionisti .. "continua"

Vernici Pesaro.
Vendita al dettaglio e all'ingrosso di vernici e pitture decorative, antimuffa, cartongesso e pavimenti in pvc. .. "continua"

Web agency Sansepolcro.
Realizzazione siti internet a Sansepolcro in provincia di Arezzo "continua"

Agenzia web Arezzo.
Realizzazione siti internet ad Arezzo. Agenzia web a Sansepolcro di Arezzo…"continua"

news

Il down di Facebook svela come il social network "studia" le tue foto

L'interruzione dei servizi di Facebook e Instagram ha permesso agli utenti di osservare come l'intelligenza artificiale assegna i tag alle immagini e le cataloga

Complice l'interruzione dei servizi di Facebook, Instagram e WhatsApp, gli utenti del gigante dei social network hanno potuto dare una sbirciata dietro le quinte digitali, osservando come l'intelligenza artificiale di Facebook assegna i tag contenuti nelle immagini.

Durante il blackout del servizio di Facebook, alcuni utenti hanno notato che al posto di vedere le consuete foto delle vacanza, del cibo o degli amici, il social network mostrava un riquadro bianco con due righe di testo che riportavano il contenuto della foto.


Alcuni dei suggerimenti riportati dall'intelligenza artificiale del social network fanno riferimento agli oggetti contenuti, altri fanno rifermento alle persone, indicandone le caratteristiche somatiche e facilmente individuabili come, per esempio, "l'immagine potrebbe contenere: 1 persona, barba".

Gli stessi tag vengono visualizzati anche su Instagram, secondo quanto riporta TheVerge, ma sul social network per la condivisione di immagini, oltre a dettagliare la descrizione generale dei paesaggi e degli oggetti, l'intelligenza artificiale suggerisce anche il nome della persona presente nella foto grazie al riconoscimento facciale.

Facebook utilizza il machine learning per "leggere" le immagini in questo modo da aprile 2016 come parte di un progetto per l'accesso facilitato al social network. In questo modo, grazie ai tag, le immagini possono essere descritte da un riproduttore vocale alle persone ipovedenti.

Quello che non è chiaro è se Facebook utilizzi o meno queste informazioni per indirizzare gli annunci pubblicitari verso gli utenti. I tag delle foto contengono, infatti, numerosi dettagli sulle vite degli utenti. Così Facebook è a conoscenza del fatto che possiedano un animale domestico, che hobby pratichino, quali siano le mete delle vacanze.
tratto da wired.it
di Gabriele Porro

 

Altre notizie

Newsletter Wineuropa

Tecnologia & Internet - (01/01/1970)

Vulnerabilita' Bluetooth: si salva solo Android

Nuovo giorno, nuova vulnerabilità da segnalare. Quella di oggi interessa pressoché ogni dispositivo in circolazione dotato di un modulo Bluetooth, ad eccezione di quelli con sistema operativo Android. Sono dunque esposti gli utenti in possesso di uno smartphone o un tablet con piattaforma iOS oppure di un computer basato su ...continua...

Newsletter Wineuropa

Tecnologia & Internet - (01/01/1970)

Google contro WhatsApp: arriva l'alternativa alla messaggistica che conosciamo oggi. Di cosa si tratta

Gli SMS torneranno in auge o almeno è quello che si augura Google che ha deciso di introdurre un nuovo protocollo comunicativo denominato Rich Communication Services (Rcs) capace di trasformare i vecchi SMS in nuovi metodi di comunicazione 2.0 pronti a sfidare i più grandi del momento come WhatsApp ma ...continua...

Newsletter Wineuropa

Tecnologia & Internet - (01/01/1970)

Facebook Study paghera' per i nostri dati

Il social network in blu ha interrotto il programma Research all'inizio di quest'anno, per via delle modalità di raccolta dati ritenute troppo aggressive, in particolare su iOS. Oggi Facebook annuncia una nuova iniziativa attraverso la quale gli utenti potranno in modo del tutto consapevole fornire all'azienda informazioni approfondite riguardanti la ...continua...

Newsletter Wineuropa

Tecnologia & Internet - (01/01/1970)

Skype per Android e iOS: Screen Sharing e non solo

Tempo di aggiornamenti per le applicazioni mobile di Skype, quelle destinate ai dispositivi con sistema operativo Android e iOS. Il team di Microsoft al lavoro sul servizio annuncia l'arrivo degli update attraverso le pagine del blog ufficiale. Nel changelog non ci sono solamente bugfix e miglioramenti riguardanti le prestazioni, ma ...continua...

Newsletter Wineuropa

Tecnologia & Internet - (01/01/1970)

Google conferma l'esistenza del sistema Fuchsia

a creatura fin qui misteriosa che sta pian piano crescendo nei laboratori di Mountain View e che sembra poter arrivare un giorno a fagocitare sia Android sia Chrome OS non è più solo un'idea sulla carta, ma un progetto sperimentale confermato: Fuchsia esiste ed è Google a parlarne in modo ...continua...