I MIGLIORI STORE ON LINE

Gestisci le tue E-mail

Non sei ancora in regola con la PEC? Acquistala QUI

Primo Piano

Macelleria Quarantini.
Macelleria Quarantini a Fratte Rosa, carni bovine DOC razza marchigiana e altro …"continua"

Impresa Edile Assisi.
Up costruzioni, impresa edile e ristrutturazioni Assisi …"continua"

Web agency Sansepolcro.
Realizzazione siti internet a Sansepolcro in provincia di Arezzo "continua"

Agenzia web Arezzo.
Realizzazione siti internet ad Arezzo. Agenzia web a Sansepolcro di Arezzo…"continua"

Ombrelloni in legno.
Produzione di ombrelloni in legno per giardini…"continua"

PEC.
Wineuropa offre il servizio di posta elettronica certificata per aziende e liberi professionisti .. "continua"

Casa a Cortona.
immobiliare Cortonese, affidati alla nostra esperienza per acquistare o affittare casa a Cortona in Val di Chiana…"continua"

Vernici Pesaro.
Vendita al dettaglio e all'ingrosso di vernici e pitture decorative, antimuffa, cartongesso e pavimenti in pvc. .. "continua"

news

Notizie Sportive - Sport (01/01/1970)

Putin: Nessun boicottaggio

Olimpiadi 2018 Linea soft del Cremlino dopo la squalifica: Abbiamo colpe

Mosca (Russia)

LA RUSSIA non boicotterà Pyeongchang 2018. All'indomani della decisione del Comitato Olimpico Internazionale che ha sanzionato il Comitato Olimpico Russo con l'esclusione dai Giochi Invernali del prossimo febbraio in seguito allo scandalo doping, Vladimir Putin ha assicurato: «Se lo vorranno, gli atleti che intendono gareggiare da neutrali a titolo personale potranno farlo». Parole che hanno smorzato le voci interne che chiedevano un boicottaggio totale dei Giochi sudcoreani. La Russia, invece, sfrutterà la porta lasciata aperta dal Cio che concederà la partecipazione a quegli atleti che dimostreranno, soddisfacendo rigorose condizioni, di non avere macchie di doping nel loro curriculum. In Corea correranno sotto l'acronimo di ‘Olympic Athlete of Russia' (‘Atleti olimpici russi'). Mosca, dunque, incassa il colpo e non passa al contrattacco. Per il momento. In ogni caso il Cremlino esprime tutto il suo sconcerto per una decisione etichettata come ingiusta. «La Russia ha accettato alcune responsabilità sulla decisione del Cio, ma le accuse contro gli atleti russi sanzionati per presunte violazioni antidoping sono infondate», ha commentato Putin nel giorno in cui ha annunciato l'intenzione di candidarsi alle presidenziali 2018. Putin ha puntato il dito su Grigory Rodchenkov, ex capo del laboratorio antidoping di Mosca, le cui accuse di doping ‘di stato' e l'insabbiamento in occasione delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014 hanno avviato le indagini che alla fine hanno portato il Cio a decidere la sanzione. Senza citare Rodchenkov per nome, Putin ha detto che la decisione del Cio è stata «principalmente basata sulle testimonianze di una persona i cui atteggiamenti morali ed etici e lo stato psicologico sollevano molte domande. La maggior parte delle accuse - ha aggiunto - si basano su fatti che non sono stati dimostrati e in gran parte infondati». Putin ha aggiunto che la Russia ha avuto una parte di colpa per aver dato alle autorità olimpiche internazionali un pretesto per squalificare il paese.
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Altre notizie
Nessuna notizia trovata!