Gestisci le tue E-mail

Non sei ancora in regola con la PEC? Acquistala QUI

Primo Piano

Centro Estetico Narciso.
Trattamenti viso e corpo, make up, manicure, pedicure a Sinalunga Siena …"continua"

Agenzia web Arezzo.
Realizzazione siti internet ad Arezzo. Agenzia web a Sansepolcro di Arezzo…"continua"

PEC.
Wineuropa offre il servizio di posta elettronica certificata per aziende e liberi professionisti .. "continua"

Web agency Sansepolcro.
Realizzazione siti internet a Sansepolcro in provincia di Arezzo "continua"

Macelleria Quarantini.
Macelleria Quarantini a Fratte Rosa, carni bovine DOC razza marchigiana e altro …"continua"

Ombrelloni in legno.
Produzione di ombrelloni in legno per giardini…"continua"

Impresa Edile Assisi.
Up costruzioni, impresa edile e ristrutturazioni Assisi …"continua"

Vernici Pesaro.
Vendita al dettaglio e all'ingrosso di vernici e pitture decorative, antimuffa, cartongesso e pavimenti in pvc. .. "continua"

news

Notizie Sportive - Sport (14/11/2017)

Capirossi: Dovi e la Ducati da titolo

Il tre volte iridato commenta il 2017: Marquez fenomeno, Valentino si e' fatto valere a 38 anni suonati

Marco Galvani Valencia

LA MOTOGP, punto e a capo. Dopo «una stagione grandiosa con tanti vincitori diversi». Con «Marquez che si conferma un fenomeno», con «il Dovi che ora ha avuto la conferma di essere un vincente» e con «un Valentino che a 38 anni suonati si è sempre fatto valere». E Loris Capirossi è convinto che «l'anno prossimo sarà di nuovo una lotta bellissima». L'anno prossimo comincia già oggi con i primi due giorni di test ufficiali in assetto 2018 a Valencia. Sulla pista che un paio di giorni fa ha incoronato Marc Marquez campione del mondo per la sesta volta, la quarta in top class. «Alla fine il titolo è di uno solo ma i vincitori morali della stagione 2017 sono due, Marquez e Dovizioso». E proprio per il Dovi «sono contentissimo - ammette Capirex -. Ha combattuto sempre, fino all'ultimo, spada e spada contro un Marquez in grande forma. Certo, domenica l'impresa era veramente dura ma è stato bello crederci. Il Dovi e la Ducati hanno dato lustro all'Italia». Una crescita che ha fatto paura alla corazzata Honda e che ha impressionato pure gli stessi uomini in rosso. A cominciare dallo stesso Andrea: «Forse nemmeno lui si aspettava di fare quello che ci ha fatto vedere - è convinto Loris -. Ma è stata una crescita compressiva, dal telaio all'arrivo di Luigi Dall'Igna che è stato bravo a migliorare l'eredità di Filippo Preziosi e a rendere la Ducati una moto un po' per tutti». Ha fatto «vittime» eccellenti la Desmo. Uno su tutti Valentino. E anche Jorge Lorenzo, al suo primo anno nel box Ducati, ha fatto fatica a trovare feeling, anche se «nell'ultima parte della stagione ha dimostrato di aver trovato la strada giusta». Ma «il numero uno nel box resta il Dovi». Non ha dubbi Capirossi. Nemmeno sul fatto che «ormai Ducati è una moto competitiva ovunque, o comunque nella stessa misura in cui lo è la Honda che in molti circuiti ha fatto fatica ad ambientarsi». Lui che nella sua carriera di 308 gare disputate, 99 podi conquistati, 29 volte vincitore e tre titoli mondiali in bacheca, ha contribuito a scrivere la storia di Borgo Panigale con 6 stagioni in Desmo. Ha vissuto anche tre anni di Suzuki. Quella Suzuki che «secondo me si farà vedere nel 2018, come anche Aprilia e KTM». E poi c'è sempre la Yamaha: «Valentino continuerà a stupirci». Oggi si vedrà pure il battesimo di Franco Morbidelli: «Anche lui ha fatto una grande stagione, è diventato campione del mondo e ora inizierà la sua avventura in MotoGp. È una categoria molto difficile, lui ha talento e spero che possa fare bene nel suo anno da rookie come fece Johann Zarco». Anche Capirossi ha iniziato una nuova avventura. Resta fra i tre membri fissi della direzione gara, si occupa di sicurezza in pista con l'ex pilota Franco Uncini e «quest'anno ho provato tutte le moto in griglia tranne la Yamaha. Mi diverto - confessa - e poi stiamo scegliendo la moto-e per il 2019. Il prossimo anno su 5 piste del Mondiale proverò la moto elettrica che avremo scelto per il campionato del 2019».
notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

 

Altre notizie
Nessuna notizia trovata!